I colori e i tessuti su cui puntare per un terrazzo in stile shabby: le combinazioni più belle e romantiche

Per riuscire a ritagliarsi un angolo personale, all’interno del quale immergersi nel relax o nella lettura, non c’è niente di meglio che dedicarsi alla progettazione e personalizzazione di luoghi domestici simbolo di benessere e tranquillità per definizione come il terrazzo o il balcone. Si tratta di ambienti che devono essere resi sempre accoglienti, sia per chi si prepara a viverli nella quotidianità che per gli ospiti che verranno in visita. E’ importante riuscire a giocare con colori e tessuti, in modo da imprimere un tocco di stile deciso ma al tempo stesso gradevole, romantico e sognatore. Quando arriva il momento di procedere con la ristrutturazione di questi ambienti saranno molti gli elementi di stampo prettamente progettuale da tenere in conto: tra questi, in primis, ci sarà ovviamente il costo del rifacimento terrazzo e balcone.

Per quanto riguarda la tendenza del momento in fatto di arredi outdoor è senza dubbio quella shabby chic, letteralmente ‘trasandato elegante’. Questo stile, che è nato in America e poi si è radicato in tutto il mondo, punta su alcune regole cardine: i mobili sono rigorosamente di recupero, il legno è grande protagonista, inoltre si utilizzano tinte e colori chiari sia per tavoli che per armadietti, contenitori e sedute. La scala dei grigi, il color crema e il rosa tenue fanno anch’essi parte della squadra.

Come progettare gli spazi, quali arredi e accessori non possono mancare

La prima regola per progettare correttamente il terrazzo in stile shabby è lasciarsi guidare dalla fantasia, cercando di imprimere una nota romantica a qualsiasi idea. Potreste valutare la possibilità di passare in rassegna i negozi dell’usato e i mercatini, alla ricerca di qualche ‘pezzo forte’ meritevole di una seconda vita. Lo shabby chic ha un obiettivo: rendere la permanenza in qualsiasi ambiente più soave, dolce e rilassata. Allontanarsi dalla frenesia del lavoro e dei ritmi della routine, specie in un contesto urbano, è infatti molto importante.

Che cosa non può mai mancare in un terrazzo o un balcone shabby chic? Senza dubbio gli arredi in legno, come accennato, fatti oggetto di una preventiva sbiancatura ad hoc. Via libera pure alle sedute e ai contenitori in rattan, che possono nascondere riviste e altri accessori da tenere sempre a portata di mano. Anche i dettagli in ferro sono tipici di questo particolare stile di arredamento, meglio sempre se di colore bianco. Ma non abbiate paura di riutilizzare vecchi mobili e accessori in plastica: il segreto è avvolgerli con tessuti dalle tinte chiare e delicatamente floreali. D’altra parte la nobile ‘mission’ dello stile shabby chic è quella di recuperare un’allure di bon ton dai toni leggeri, freschi e vezzosi. Un retrogusto un po’ vintage, declinato con dettagli ora vicini al country ora al provenzale.

Tessuti, illuminazione e idee originali per l’outdoor

Uno dei dettagli più importanti ai quali prestare attenzione per ottenere il miglior effetto in fatto di stile nell’arredamento è senza dubbio la scelta dei tessuti. Quelli che più si prestano a interpretare lo shabby chic sono la seta e il cotone ma anche il lino e la canapa. Per quanto riguarda invece i colori e le grafiche, è possibile affermare che oltre alla classica tinta unita – in nuance sempre tenui, per dare un tocco luminoso extra all’ambiente – si possono sfruttare righe minimal o ampie e decise ma anche, come accennato, composizioni a tema floreale (soprattutto per quanto riguarda il rivestimento dei cuscini).

Altro dettaglio non secondario è la corretta progettazione dell’illuminazione di terrazzo e balcone: i fili di luci potrebbero cadere direttamente dalle piante più rigogliose per un aperitivo o una cena sui generis, oppure le lampadine potrebbero essere contenute all’interno di barattoli in vetro sapientemente recuperati. Infine, per ciò che riguarda i materiali di mobili e complementi d’arredo quando si parla di shabby chic, il riferimento al pallet è implicito. Stiamo parlando della perfetta trasformazione di oggetti in legno vivo oppure verniciato in divani, sedute e piani d’appoggio originali che è bello guarnire con dettagli romantici. Un’altra idea curiosa? Ormai non è difficile trovare le maxi bobine in legno per cavi: una volta messe su un lato diventano perfetti tavolini da fumo, sui quali poggiare – ad esempio – cocktail e aperitivi.