Qualche consiglio per un bagno Shabby Chic con la doccia

Sì, è vero, arredare il bagno in perfetto stile shabby chic significa scegliere una vasca stile impero, spaziosa e retrò. Eppure questa regola non è più così valida, come un tempo. Lo stile provenzale si può esprimere anche attraverso la doccia, basta che sia perfettamente in stile e che abbia alcune caratteristiche che rendano il bagno veramente di tendenza. Una tendenza provenzale, questo è chiaro! Il bagno è una delle stanze in cui si trascorre molto tempo durante la giornata, per questo deve essere arredato con cura seguendo dei criteri che siano in linea con lo stile delle altre stanze della casa. Lo stile provenzale, si sa, è ben definito ma è anche molto personalizzabile, quindi è possibile scegliere complementi d’arredo che siano perfettamente shabby ma non necessariamente nuovi. Anzi, più d’annata e imperfetti sono, meglio è, perché questo stile inconfondibile parla del passato, di romanticismo, parla la lingua del vintage. Il bagno risponde agli stessi criteri, quindi spazio a tutto ciò che amiamo del passato e arrediamolo con gusto. Gli unici dettagli a cui fare attenzione quando si sceglie lo stile shabby anche nel bagno sono i colori che devono essere il bianco, l’ecrù, il beige, il grigio chiaro o tutti i colori pastello, i tessuti che sono principalmente lo chintz, il cotone e la seta.

Vasca o doccia è una questione di spazio

Inutile dire che la vasca è da sempre un tratto distintivo dell’arredamento shabby chic, in particolare perché parla di più del passato, della tradizione. Eppure da qualche tempo sta emergendo una nuova tendenza legata alla possibilità di optare per la doccia, soprattutto per motivi di spazio e comodità. Non tutti i bagni, infatti, hanno la dimensione perfetta per ospitare una vasca, non per questo si dovrà rinunciare a un bagno provenzale. La scelta delle cabine per la doccia fa la differenza, del resto sono questi elementi che le danno carattere. Le cabine doccia dovranno essere semplici, lineari, proprio come lo stile desidera. Sarà poi il resto dell’arredamento della stanza a fare la differenza con i colori delle piastrelle o del muro, con i complementi d’arredo vintage e rigorosamente usurati, con la biancheria e i profumi provenzali. La tradizione della vasca è antica e presente da moltissimo tempo. Non passa mai di moda perché riesce a infondere quel senso di serenità, di relax così come altamente d’effetto e di tendenza. Questo perché è particolare come pochi altri complementi d’arredo ed è probabilmente questo il suo più importante punto di forza. Eppure la doccia se ideata con cura potrebbe non essere da meno.

Colori e rifiniture per un bagno shabby chic

La palette di colori per un bagno shabby ha un tema neutro che da spazio al bianco (sempre molto presente soprattutto in questo angolo della casa) e ai colori pastello che vanno dall’azzurro al rosa senza dimenticare il verde salvia e il viola. Insomma, niente di nuovo rispetto a ciò che vale per gli altri spazi dell’ambiente domestico. Per questa stanza tra tutte le fantasie possibili, è consigliato scegliere quelle floreali perché meglio si addicono all’atmosfera rilassante e femminile di cui il bagno deve parlare. E i mobili? Semplice, approfittate di qualche momento libero per girare i mercatini d’antiquariato dove si trovano sempre preziosi e interessanti accessori da poter personalizzare sia come rifiniture che come tinte, in modo da rispettare con naturalezza il carattere shabby e originale. Un bagno così pensato dovrà avere un look vissuto, antico, imperfetto. L’idea che fa la differenza è quella di curare le rifiniture come i pomelli vecchi e usurati che dovranno essere preferiti alle maniglie nuove e di tendenza perché anche se belle non rispecchiano certo la sua natura.